Trema Foppolo, paradiso dello sci

Foppolo nel cuore delle Alpi Bergamasche, a pochi chilometri da Milano, trema per un terremoto finanziario. L’Eco di Bergamo riporta una notizia che fa sanguinare il cuore di tanti appassionati, sciatori che su queste piste hanno trascorso ore indimenticabili affrontando da giovani le prime curve a scodinzolo di moda negli anni Settanta. Si apprende infatti che Brembo Ski, la società che gestisce gli impianti di risalita dei Comuni di Foppolo, Carona e Valleve, ha chiesto il fallimento. Con sollievo si legge tuttavia che stagione sciistica non dovrebbe essere compromessa e che, salvo imprevisti, proseguirà fino a fine marzo con regolarità. In aprile il curatore fallimentare valuterà come procedere con gli impianti. I due impianti di Foppolo – Quarta Baita e Montebello – sono di proprietà del Comune di Foppolo: ciò dovrebbe garantire l’apertura senza intoppi anche nelle prossime stagioni.

Nonostante il fallimento di Brembo Ski, la stagione sciistica non dovrebbe essere compromessa. Salvo imprevisti, proseguirà fino a fine marzo con regolarità.

“Il Consiglio di amministrazione e l’assemblea dei soci della società Brembo Super Ski”, è spiegato in un comunicato diffuso venerdì 3 febbraio 2017, “pur consci di avere operato negli ultimi mesi con l’unico obiettivo di trovare e percorrere un’adeguata soluzione alla difficile situazione finanziaria, nella riunione che si è tenuta oggi si sono trovati nella necessità di dovere deliberare la richiesta di ammissione al fallimento in proprio, con richiesta di esercizio provvisorio per la continuazione dell’attività, a seguito del positivo andamento gestionale sin qui evidenziato dalla stagione in corso, malgrado le non particolarmente favorevoli condizioni climatiche”. “Al 31 gennaio 2017”, spiegano da Brembo Super Ski, “i costi reali sostenuti si attestano a un terzo di quelli previsti. Un ottimo risultato vista la mancanza di precipitazioni nevose naturali anche durante le vacanze natalizie e i costi dell’innevamento a cui si è dovuto ricorrere. Fornitori e dipendenti in questa stagione sono stati pagati rispettando le scadenze prestabilite. La società sta lavorando con i propri fondi e senza alcun finanziamento da parte delle banche”. Positivo il report degli skipass stagionali: 1.401 nella stagione precedente, per un incasso di 280 mila euro e un valore del singolo stagionale di 204 euro, 608 quelli staccati quest’anno (la previsione era di 450) con un incasso complessivo di 274 mila euro e un valore medio del singolo stagionale di 450 euro. Forza Foppolo, ce la farai!

Fonte: http://www.ecodibergamo.it/stories/valle-brembana/brembo-ski-chiesto-il-fallimentoecco-cosa-succedera-ora-a-foppolo_1222748_11/

Commenta la notizia.