Oltre le vette. Artisti in gara “per esorcizzare un’epidemia”

“Per grazia ricevuta – Concorso d’arte per esorcizzare un’epidemia” è l’iniziativa lanciata dalla rassegna bellunese ”Oltre le vette”. E’ rivolta ad artisti e appassionati dell’arte figurativa. L’idea è ispirata dalle antiche tavolette votive di cui molti importanti esempi sono custoditi nelle sale di palazzo Fulcis di Belluno, ma anche dai dipinti realizzati dal bellunese Dino Buzzati per il libro “I miracoli di Val Morel”.

Gli artisti e gli appassionati potranno partecipare con un’opera delle classiche dimensioni (30-35 cm x 20-25 cm) delle tavolette votive dipinte su supporto ligneo. La tecnica è a piacere, anche se nella prima fase di selezione le opere dovranno essere inviate con un’immagine digitale. Sono previsti importanti premi in denaro assegnati da una giuria di esperti, un premio del pubblico e l’esposizione di cinquanta tavolette selezionate in una sala del museo nell’ambito della rassegna.

Il bando è pubblicato sul sito www.oltrelevette.it. La scadenza per l’invio delle opere in fotografia digitale è il 31 maggio. Per le informazioni sulla rassegna e per scaricare il bando del concorso “Per grazia ricevuta” si veda il sito della rassegna e la relativa pagina Facebook.

La manifestazione ha fissato le date della prossima edizione che si svolgerà dall’8 al 17 ottobre. Tema di questa edizione sarà “La montagna immaginata”. Si discuterà su come pandemia, riscaldamento globale, cambiamento climatico, modalità di spostamento e altro ancora hanno nei decenni cambiato, eccome, l’immaginario sulla montagna.(Ser)

Qui e nell’immagine di apertura particolari di ex voto dipinti da Dino Buzzati, 1906-1972 (da “I miracoli di Val Morel” di D.B., Oscar Mondadori, prefazione di Indro Montanelli, postfazione di Lorenzo Viganò).

Commenta la notizia.