Società Storica delle Valli di Lanzo: 75 anni d’impegno civile

Il 31 agosto 1946 Giovanni Donna d’Oldenico fondava in Piemonte, nella località di Ceres, la Società Storica delle Valli di Lanzo. Insieme con lui Federico Albert, Augusto Cavallari Murat, Gilda Cian, Giacomo De Luca, Vincenzo Giuseppe Faraci, Giuseppe Filipello, Mario Ricca-Barberis e Mario Federico Roggero, eminenti studiosi e cultori di storia locale, davano inizio a un’avventura fatta d’impegno civile, di dedizione alla ricerca, di straordinaria passione verso la tutela e la promozione del patrimonio storico, artistico, architettonico, archeologico e antropologico delle Valli di Lanzo, unitamente alle tradizioni locali e alle bellezze naturalistiche.

Una ricchezza di valori illustrati e diffusi attraverso una propria Collana editoriale, edita dal 1955 e oggi composta da 145 volumi; organizzando mostre ed esposizioni, affiancate dal 2017 dalla collana Stille, dedicate a studi brevi e divulgativi; istituendo archivi per radunare e preservare le testimonianze della cultura, del paesaggio, delle genti valligiane; cercando di dare spazio e visibilità ai giovani, attraverso il riconoscimento delle migliori tesi di laurea.

Un’attività che la Società Storica ha portato avanti con discrezione, facendosi animatrice di progetti non rivolti esclusivamente allo studio del passato, ma interessati anche alla ricerca di soluzioni alle incertezze del presente, connessi con lo sviluppo economico, la tutela della ruralità e dell’ambiente montano.

Quest’anno il sodalizio raggiunge il traguardo dei 75 anni di attività, un risultato importante reso possibile grazie all’impegno dei soci, i quali hanno voluto mettere a disposizione i propri saperi, investendo tempo e risorse a favore della comunità. E sempre con il fine di mantenere viva la coscienza delle proprie radici e l’importanza della salvaguardia della memoria e identità di questo territorio, non sempre adeguatamente riconosciuti e rispettati.

La carta plastigrafica di Camandona

Per celebrare il 75° anniversario di fondazione la Società Storica edita, in tiratura limitata di 250 esemplari numerati e firmati dall’autore, l’illustratore e cartografo Marco Camandona, la carta plastigrafica “Le Valli di Lanzo”. Una veduta a “volo d’uccello” dell’intero territorio vallivo, aggiornato con le rilevazioni delle mutazioni ambientali avvenute nel corso degli anni. Questo oggetto di elevata qualità artistica segue, a distanza di 90 anni, la pubblicazione della Carta geopanoramica delle Valli di Lanzo disegnata da Alessio Nebbia nel 1931.

Il programma delle manifestazioni celebrative del 75° anniversario di fondazione viene illustrato al pubblico sabato 26 giugno a Lanzo Torinese alle ore 11 nel salone di LanzoIncontra, alla presenza del presidente della Società Storica delle Valli di Lanzo Michele Vietti, del Consiglio Direttivo e dei soci.

Il presidente Michele Vietti

SOCIETÀ STORICA DELLE VALLI DI LANZO

presso Biblioteca Civica, via San Giovanni Bosco 1, 10074 Lanzo Torinese (TO)

Tel. 349.140.87.60 / info@societastorica-dellevallidilanzo.it

www.societastorica-dellevallidilanzo.it

Commenta la notizia.