Artico, ghiacci in ritirata. Mai così velocemente

L’estensione del ghiaccio marino nel 2020 è stata parecchio al di sotto della media. Nel mese di febbraio era di 14.6 milioni di chilometri quadrati. Nel 1980 i chilometri quadrati erano 16.8 milioni. Senza ghiacci il processo di riscaldamento del pianeta continua ad accelerare.

Leggi tutto

Pedalare nel futuro / L’e-bike ora va a idrogeno

Continua l’avventura di Phragma Aplha: l’azienda francese produttrice di e-bike a idrogeno esce con un nuovo modello e viene sempre più tenuta in considerazione anche dai servizi di noleggio. Ne dà notizia il 15 luglio la newsletter www.bicitech.it

Leggi tutto

La “pasciona”? Una pacchia solo per i roditori

La “pasciona”, evento naturale ben noto a contadini e forestali, consiste in una fase di fruttificazione particolarmente intensa di certe piante. I faggi, per esempio. Con conseguenze disastrose nella diffusione di alcuni virus.

Leggi tutto

Inverni nevosi, estati fresche. Così i ghiacciai si salvano

Sul ghiacciaio Presena, nel Trentino, le misurazioni sull’accumulo della neve di questo inverno non sono considerate soddisfacenti. L’arretramento di tutti i ghiacciai alpini sembra più che mai irreversibile. “Per invertire la tendenza”, spiega il glaciologo Casarotto, “bisogna dare tempo alla neve di trasformarsi in ghiaccio e dopo quattro-cinque anni, dare tempo al ghiacciaio di spostarsi da monte verso valle. Ecco perché è importante un trend continuo di inverni nevosi ed estati fresche”.

Leggi tutto

Himalaya a rischio. L’intervento della Svizzera

Le zone di confine della regione himalayana rischiano inondazioni dovute al collasso di laghi di origine glaciale (Glacial Lake Outburst Flooding, o GLOF). Ne dà notizia l’agenzia Swissinfo.ch il 26 giugno 2021 non senza ricordare che cinque anni fa un disastro naturale colpì l’Himalaya cinese: gli argini del lago glaciale Gongbatongshaco, in Tibet, si ruppero il 5 luglio 2016 riversando grandi quantità di acqua gelata dalla montagna. La valanga d’acqua attraversò il confine con il Nepal, distruggendo la centrale idroelettrica Bhotekoshi e allagando l’autostrada Cina-Nepal.

Leggi tutto

Orsi, linee guida per l’abbattimento

La giunta provinciale del Trentino ha varato le linee guida della gestione dell’orso, approvando una delibera a firma del presidente della Provincia Maurizio Fugatti. Nel documento di oltre 50 pagine viene analizzato il contesto italiano ed europeo, con le diverse normative, e ripercorso il progetto di reintroduzione dell’orso nella provincia. L’aspetto più controverso riguarda la gestione degli esemplari più problematici. L’analisi prevede 18 atteggiamenti con differenti gradi di pericolosità.

Leggi tutto

Il capriolo, come noi, va in cerca di frescura

Con i cambiamenti climatici i caprioli decideranno di trasferirsi più in quota. Un po’ come i bipedi terrestri, quelli che se lo possono permettere e sono stufi di sbuffare nelle torride città… Lo dicono le ricerche condotte dalla Fondazione Edmund Mach di Mezzocorona (Trento) che dal 2008 continua gli scopi e l’attività dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige, fondato nel 1874.

Leggi tutto

New Mexico University / Conferenza virtuale sulle emergenze

Dal 30 aprile al 2 maggio 2021 si è svolta una conferenza virtuale organizzata dalla New Mexico University sulle emergenze in montagna con la partecipazione di un team di specialisti statunitensi. Ne riferisce il dottor Giancelso Agazzi della Commissione medica del Club Alpino Italiano. Hanno presentato e moderato l’incontro Darryl Macias e Jason Williams, entrambi appartenenti all’International Mountain Medicine Center dell’Università del New Mexico. Ecco in sintesi le relazioni.

Leggi tutto

Clima, pandemia, affollamento: quale futuro per il soccorso

In un webinar si è discusso il 24 maggio 2021 della possibilità che cambiamenti climatici e maggiore frequentazione della montagna modifichino la percezione dei rischi a cui espongono le escursioni. Su questi e altri importanti argomenti si sono espressi diversi specialisti in medicina di emergenza in montagna. Ne riferisce qui il dottor Giancelso Agazzi della Commissione medica del Cai che ha seguito i lavori.

Leggi tutto

Montagnaterapia per sopravvissuti al Covid

Il quotidiano La Repubblica domenica 13 giugno dedica una pagina al “primario che porta i sopravvissuti del Covid a scalare le montagne”. Si riferisce all’iniziativa del cardiologo Piero Clavario: una camminata di sette chilometri su sentiero in salita con pendenza del 6,7%.

Leggi tutto

Medicina. Incontri sgraditi, ecco come evitarli (2)

Si conclude con questa seconda puntata il report del dottor Giancelso Agazzi sul convegno di medicina di montagna svoltosi al recente Trento Film Festival su un argomento di grande attualità in vista delle vacanze estive: come proteggersi dalla fauna non sempre pacifica in cui è possibile imbattersi durante un’escursione.

Leggi tutto

Medicina. Incontri sgraditi, ecco come evitarli (1)

Al Trento Film Festival si è discusso su come proteggersi dalla fauna non sempre pacifica in cui è possibile imbattersi durante un’escursione. L’argomento è di attualità per gli escursionisti in vista delle vacanze estive. Il convegno, svoltosi domenica 2 maggio 2021, era significativamente intitolato “La medicina di montagna incontra la fauna selvatica, dal più grande al piccolissimo: trovare l’equilibrio per una sana convivenza”. Ne riferisce il dottor Giancelso Agazzi della Commissione Medica del Cai.

Leggi tutto

Alla ricerca della (rara) farfalla dei ghiacciai

La farfalla più rara d’Europa si trova sui monti della Val d’Ossola. Dif­ficilissimo vederla, ma esiste. È una specie unica al mondo e si è spe­cializzata in migliaia di anni a vivere sulle alte montagne. Si chiama Erebia christi: è la “farfalla dei ghiacciai”.

Leggi tutto

Terapia forestale: ricerche scientifiche e prospettive

Terapia forestale: curarsi con il potere degli alberi. Su questo nuovo (almeno per noi occidentali) approccio terapeutico proveniente dal Giappone il Cai di Bergamo ha organizzato una videoconferenza. L’intenzione, stando a quanto riferisce il dottor Giancelso Agazzi che riporta anche alcuni passaggi significativi del libro pubblicato in proposito (“Terapia forestale” a cura di Francesco Meneguzzo e Federica Zabini, Club Alpino Italiano e Consiglio Nazionale delle Ricerche), è di fare inserire la TF nel Sistema Sanitario Nazionale, come già accade in altre nazioni (Polonia, Ungheria, Germania, Inghilterra, Giappone, Taiwan, Cina, Corea del Sud, Australia), dove il medico di medicina generale può prescrivere la TF.

Leggi tutto

Letture. I diritti delle piante

Autore del best seller “La Nazione delle Piante”, il botanico Stefano Mancuso ha elaborato insieme con PNAT – società multidisciplinare di ricercatori, biologi, designer, ingegneri e architetti – un progetto denominato “La Fabbrica dell’Aria” ©. Il dato di partenza è il seguente: nella cosiddetta biomassa – cioè la massa di tutto ciò che vive – la percentuale di esseri umani è pari allo 0,3%. Quella delle piante è dell’85%.

Leggi tutto

Medicina. La gestione dei travolti da valanga

Il 13 gennaio 2021 si è svolto un webinar organizzato dal GRIMM (Group d’Intervention Médicale en Montagne) di Sion durante il quale è stato analizzato il modo con cui si deve affrontare la gestione dei travolti da valanga in arresto cardio-circolatorio. Sono stati esaminati 50 interventi di soccorso in valanga verificatisi tra il 1° gennaio 2004 e il 1° giugno 2016. Ne riferisce il dottor Giancelso Agazzi della Commissione medica del Club Alpino Italiano.

Leggi tutto

La diga alpina che produce energia solare

La prossima estate nella Confederazione prenderà avvio il progetto solare sulla diga di Muttsee (nella foto), nel Canton Glarona, a 2.500 metri di quota. Particolare importante. Contrariamente agli impianti in pianura, gli impianti fotovoltaici alpini generano circa la metà della loro produzione di energia durante il semestre invernale.

Leggi tutto

Trombicule: come evitarle, come curarsi

La presenza della Trombicula (Neotrombicula autumnalis) sempre più dovrebbe mettere in guardia chi si avventura nei boschi e nelle praterie. La presenza di questo fastidioso acaro che provoca forti orticarie era stata segnalata in settembre in Fatti di Montagna e dell’argomento si era interessato anche MountCity. Ora a distanza di qualche mese l’animaletto, forse riattivato fuori stagione dal caldo anomalo delle ultime settimane, torna a farsi vivo. MountCity e Fatti di Montagna hanno chiesto qualche utile consiglio a un illustre medico di montagna, il dottor Giancelso Agazzi.

Leggi tutto

Asma infantile. L’esperienza di Misurina

Venerdì 26 febbraio 2021 si è tenuto in videoconferenza, a cura di Istituto Pio XII, Federasma e Scuola dell’Asma, un open day dal titolo “L’asma infantile non è un tabù”. La videoconferenza è stata moderata da Alessandra Peres, ex paziente dell’Istituto Pio XII. Ne riferisce il dottor Giancelso Agazzi.

Leggi tutto

Medicina. Cuore e polmone nell’esercizio fisico

“Cuore e polmone nell’esercizio fisico” è stato il tema di un convegno di medicina svoltosi Il 13 e il 14 novembre 2020 da remoto in collaborazione con l’Università di Ferrara e con il patrocinio dell’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri. Ne riferisce in questo report il dottor Giancelso Agazzi.

Leggi tutto

S.O.S. zecche. Il lungo calvario di Valeria

Zecche, un problema emergente. Sull’argomento, che ha suscitato un notevole e più che giustificato interesse tra i lettori di MountCity, si era espresso il 28 novembre 2019 il dottor Giancelso Agazzi prendendo spunto da un convegno di specialisti svoltosi presso l’Ordine dei Medici di Bergamo. Sono trascorsi due anni ed è ancora, purtroppo, il caso di riparlarne. Anche perché non risulta che vengano prese nella giusta considerazione le principali malattie trasmesse dal morso delle zecche eventualmente contaminato: il virus dell’encefalite da zecca e la malattia di Lyme, dovuta a un batterio, la Borrelia Burgdorferi, scoperto nel 1981.

Leggi tutto

Sindemia, nei boschi c’è la cura

Un benefico “effetto meraviglia” si registra passeggiando in un odoroso bosco di eucalipti o esponendosi a strepitose immagini di natura. L’ideale per combattere l’incombente psicopandemia o sindemia che dir si voglia. Provare per credere…

Leggi tutto

Pew, peew, peeew. E’ il lago che vi parla

I laghi ghiacciati emettono suoni che sembrano usciti da un film di fantascienza. Pew, peew, peew. No, non c’è nulla da meravigliarsi come risulta invece dal sito web del quotidiano La Repubblica che si sorprende per la musica registrata dal fotografo Alexeyj Kolganov sul lago Baikal “ricoperto da un sottile strato gelato che sotto la pressione della lame dei pattini si rompe e provoca una musica inquietante”.

Leggi tutto

Himalaya. E lo chiamano inverno

Mentre in diverse località delle Alpi il livello della neve raggiungeva e superava i due metri e i termometri erano inchiodati sotto lo zero, a partire dal 22 gennaio 2021 le stazioni meteorologiche del campo base all’Everest hanno riportato temperature massime sopra lo zero per otto giorni consecutivi. La massima laggiù si è registrata il 13 gennaio, quando la colonnina di mercurio ha raggiunto i 7 gradi. E’ quanto riferisce il sito della Nasa.

Leggi tutto

Un alieno si aggira nei boschi. Simpatico ma…

Un nuovo avvistamento, a sud di Bolzano, è stato compiuto del “cane procione”. Era ricomparso in agosto nel Friuli Venezia Giulia. Conosciuto scientificamente come Nyctereutes procyonoides, ha un muso simpatico, simile a quello di una volpe per la forma e a quello del procione americano per via della sua mascherina facciale nera. Il suo aspetto tenero, però, non deve trarre in inganno. È, infatti, un mammifero alieno considerato invasivo e dannoso per la biodiversità locale

Leggi tutto