Addii. Michele Pala, Bergführer del Monte Rosa

Si è spento Michele Pala, classe 1932, l’ultimo superstite fra le Guide Alpine di Macugnaga che nel febbraio 1965 effettuarono la prima invernale della Dufour: con Pala erano impegnati Luciano Bettineschi, Felice Iacchini e Lino Pironi.

Leggi tutto

L’addio al celebre “ragno delle Dolomiti”

Cesare Maestri, il celebre “ragno delle Dolomiti”, se ne è andato. Aveva 91 anni. La notizia l’ha data in Facebook il figlio Gian alle ore 14 di martedì 19 gennaio 2021. “Questa volta”, ha scritto Gian, “Cesare ha firmato il libro di vetta della scalata della sua vita. Un abbraccio forte a chi gli ha voluto bene”. Si è spenta così una stella fra le più luminose nel firmamento dell’alpinismo mondiale.

Leggi tutto

Addii. La ragazza etiope “pioniera delle Alpi”

Sgomento ha suscitato non solo in Trentino l’assassinio di Agitu Ideo Gudeta, l’imprenditrice ghanese di 32 anni che fondò l’azienda agricola biologica “La Capra Felice”. L’assassino ha un nome, Adams Suleimani. E’ un pastore collaboratore nell’azienda. Ha ammesso la sua colpevolezza durante l’interrogatorio davanti ai carabinieri e al magistrato.

Leggi tutto

Addii. Padovani e le ceneri di Hillary

La scomparsa a Verona di Giovanni Padovani, illustre scrittore di montagna e Segretario della Cassa di Risparmio di Verona Vicenza e Belluno, richiama alla mente la vecchia polemica sulle ceneri del conquistatore dell’Everest. Padovani, come molti altri, si oppose nel 2008 alla ventilata dispersione delle stesse in vetta al tetto del mondo.

Leggi tutto

Conquistò l’Everest e cambiò sesso. L’addio a Jan Morris

Reporter d’eccezione, aggregata come inviato del Times alla spedizione inglese all’Everest del 1953, Jean Morris era all’epoca di sesso maschile. Dopo la conquista divenne madre di famiglia con cinque figli nonché pioniere/a dei diritti LGBT (sigla usata per indicare collettivamente la comunità Lesbica, Gay, Bisessuale e Transgender). E’ scomparsa meno di un mese fa. Luciano Santin ci racconta la sua storia.

Leggi tutto

Addii. L’ingegnere che rese più sicuro l’alpinismo

Mario Bertolaccini, milanese, docente del Politecnico e Istruttore nazionale di alpinismo del Cai, si è spento a 84 anni. Con la sua scomparsa il Cai perde una colonna importante. Come Istruttore nazionale, il professore si è prodigato con ricerche e pubblicazioni per divulgare l’alpinismo tra generazioni di appassionati.

Leggi tutto

Dieci libri di montagna che piacevano a Scandellari

Medaglia d’oro del Cai, autore per la Commissione pubblicazioni di un fondamentale manuale in due volumi dedicato a 250 anni di storia e di cronache dell’alpinismo, il veneziano Armando Scandellari ci ha lasciati a 94 anni e fino all’ultimo è stato un luminoso esempio di memoria, curiosità e cultura non solo alpina. Un po’ di anni fa gli è stato chiesto di indicare 10 imperdibili libri di montagna. Ed ecco le sue risposte…

Leggi tutto

Addio al “gagliardo” re del Bernina

La comunità alpinistica della Valtellina è in lutto, come si desume dai social, per la morte di un protagonista, Ignazio Dell’Andrino, spentosi il 10 novembre a novant’anni a Chiesa in Valmalenco. Tutti d’accordo: è un pezzo di storia dell’alpinismo che se ne è andato.

Leggi tutto

Silvana, l’ultima battaglia lontana dalle sue crode

A Silvana Rovis, recentemente scomparsa a Mestre, dedica questo commosso ricordo Francesco Lamo, accademico del Cai, membro della Scuola centrale di alpinismo, iscritto alla Sezione di Mirano del Club alpino. Con la Rovis, Lamo ha lavorato a lungo nel gruppo di redazione del periodico “Le Alpi Venete” dove ha avuto modo di apprezzare il bagaglio di esperienze di Silvana, nonché la disponibilità e lo spirito di amicizia.

Leggi tutto

L’uomo dei viaz entra nella leggenda

Aveva trasformato la sua passione di cacciatore e bracconiere in passione per l’alpinismo. A 88 anni Franco Miotto se n’è andato, contemplando fino agli ultimi giorni le sue amate montagne dalla finestra della sua camera nel Bellunese. Era definito l’uomo dei viàz (percorsi impegnativi, di grande respiro, delle Dolomiti bellunesi) come venne raccontato nel bellissimo libro della collana “Le tracce” diretta da Mirella Tenderini intitolato “La forza della natura” e scritto da Luisa Mandrino.

Leggi tutto

Alpi Venete. L’addio a Silvana Rovis

Per anni la sua firma è apparsa nella prestigiosa rivista “Le Alpi Venete”, rassegna semestrale triveneta del Cai di cui era segretaria redazionale. La sua specialità era dialogare con gli alpinisti, sempre con competenza e discrezione, facendo emergere le personalità degli intervistati che avvicinava quasi in punta di piedi. Silvana Rovis se ne è andata l’8 ottobre in silenzio a Mestre (Venezia). Il ricordo del Cai.

Leggi tutto

Montagne orfane, l’addio a Giulia Maria

Decana degli ambientalisti, fondatrice e presidente onoraria del Fondo Ambiente Italiano, grande amica della montagna, è morta a 97 anni il 19 luglio 2020 Giulia Maria Crespi. Un rifugio le è intestato nelle Orobie.

Leggi tutto

Cesare Ferrari, il fascino discreto delle Orobie

Per anni produsse con la sua “Grafiche Ferrari” libri dedicati alla bellezza del territorio bergamasco. Una passione per il territorio che si è tradotta nel 1990 nella rivista “Orobie”. Il coronavirus se l’è portato via in silenzio a 83 anni stroncando pochi giorni dopo anche la vita del figlio Marco che pure si occupava di editoria.

Leggi tutto

Alpinismo femminile. Si è spenta una stella

Annelise Rochat, insigne alpinista, prima donna a entrare nel Gruppo Accademico Occidentale del Cai, è mancata a Torino il 19 aprile. Nata a Torre Pellice nel 1948, era considerata uno spirito ribelle e indipendente. Dopo tante scorribande tra i ghiacci del Bianco esplorò con Alessandro Gogna i nuovi orizzonti di quel “mezzogiorno di pietra” che segnò un’importante svolta nell’arrampicata degli anni ottanta.

Leggi tutto

Dolomiti. L’addio al custode di passo Valles

Per anni titolare del rifugio Capanna Passo Valles, a 2 mila metri di quota, al confine fra Trentino e Veneto, fu una figura indimenticabile di queste meravigliose Dolomiti trentine.

Leggi tutto

Giornalismo in lutto, addio a Gianni Mura

La scomparsa sabato 21 marzo 2020 a 74 anni per un attacco cardiaco di Gianni Mura, dal 1976 storica firma del quotidiano La Repubblica, è un ‘occasione per ripescare dagli archivi un suo memorabile articolo sulla Marcialonga del 1974, quando l’Italia era bloccata dall’austerity.

Leggi tutto

Le bambine nepalesi piangono la loro fatina

Il mondo del volontariato dovrà privarsi dell’opera di Maria Cristina Milano: il suo cuore si è purtroppo fermato il 14 marzo. Un duro colpo per “Altevette onlus” l’organizzazione di cui era consigliera che si prende cura delle bambine in una remota regione dell’Himalaya.

Leggi tutto

“La traccia” ricorda Castelli

“Ottimo istruttore e direttore di corsi, sapeva comunicare agli allievi passione, tecnica e sicurezza”, scrive sul giornale sezionale La Traccia il presidente della Società Escursionisti Milanesi, sezione del Club Alpino Italiano.

Leggi tutto

L’addio a Gabriele Bianchi degli amici di Alpiteam

Da Beppe Guzzeloni, istruttore in Lombardia della Scuola d’alpinismo Alpiteam, riceviamo e volentieri pubblichiamo questo ricordo di Gabriele Bianchi scomparso a 70 anni il 23 gennaio 2020 a Bovisio Masciago (Milano).

Leggi tutto

Gabriele, indimenticabile capocordata

Gabriele Bianchi si è spento a 70 anni dopo una lunga malattia giovedì 23 gennaio a Bovisio Masciago, nell’hinterland milanese, lasciando un grande vuoto tra gli amici della montagna. La sua scomparsa rappresenta un gravissimo lutto non solo per il Cai di cui fu presidente generale dal 1998 al 2004 ma anche per gli Alpini ai quali era particolarmente legato. Aveva svolto servizio di leva come comandante del Plotone Esploratori del Battaglione Morbegno.

Leggi tutto

L’officina degli alpinisti perde il vecchio leader

Se ne è andato a Premana (Lecco) all’età di 80 anni Orazio Codega, già presidente della Camp che da anni produce materiale da montagna stringendo legami con alcuni dei più grandi alpinisti del mondo.

Leggi tutto

Il futuro dello sci secondo il “mago” Cotelli

Sotto la guida del valtellinese Mario Cotelli, che si è spento all’età di 76 anni, nacque la leggendaria “valanga azzurra” dello sci. Ma Cotelli seppe anche interpretare, come consulente turistico, la decadenza dello ski total offrendo un quadro attendibile del futuro degli sport invernali.

Leggi tutto

Sui monti per vincere la droga. La grande lezione di don Roberto

Grande cordoglio a Bergamo per la morte di don Roberto Pennati, 73 anni, amico della montagna, indimenticabile pioniere della montagnaterapia. Il religioso, da tempo ammalato di sla, ha cessato di vivere venerdì 17 maggio 2019.

Leggi tutto

L’ultima battaglia di Paola Peila

“Arrivederci sulle montagne del mondo” comunicò la Peila nel 2010 congedandosi dal Club Alpino Italiano di cui fu direttrice. Ma il suo maggiore impegno lo riservò probabilmente ai diritti delle donne attraverso la militanza nel Soroptimist Club.

Leggi tutto

L’addio di Lecco a Perego, l’uomo dell’Eiger

Romano Perego, morto il 12 febbraio 2019, lascia un grande vuoto nella famiglia dell’alpinismo lecchese. Nel 1962 fece parte della prima cordata italiana che riuscì a violare la temibile parete nord dell’Eiger…

Leggi tutto