I capricci del seracco Whymper

Il seracco, come precisa la Fondazione Montagna Sicura, va incontro a destabilizzazioni e crolli di grandi dimensioni periodici, come sua normale dinamica evolutiva di seracco pensile a base fredda.

Leggi tutto

Planpincieux, bollettino giornaliero

i tecnici della Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur e del CNR-IRPI di Torino, con la Regione Autonoma Valle d’Aosta, hanno deciso di redigere e divulgare un bollettino di sintesi, a cadenza giornaliera alle ore 16, sulla situazione del ghiacciaio di Planpincieux, la cui prima edizione è datata 30 settembre

Leggi tutto

Rapporto su un inverno coi fiocchi

Eccezionale per l’abbondanza delle nevicate, la stagione 2017-2018 in Valle d’Aosta viene ricordata nel Rendiconto Nivometeorologico elaborato dai tecnici di Fondazione Montagna Sicura per la scarsità d’incidenti in valanga a conferma del fatto che gli inverni con tanta neve solitamente danno meno grattacapi al Soccorso alpino…

Leggi tutto

Diecimila visite agli atelier della Casermetta!

La stagione estiva 2018 ha registrato un grandioso successo di visite alla Casermetta Espace Mont-Blanc al Col de la Seigne – Val Veny (Courmayeur) di proprietà della Regione (Dipartimento Ambiente) e affidata in gestione, da 10 anni, alla Fondazione Montagna Sicura…

Leggi tutto

Robert Schoene, la scienza alle alte quote

Lectio Magistralis dell’americano Robert Schoene, uno dei maggiori esperti al mondo nella fisiologia dell’alta quota, mercoledì 21 marzo 2018 presso la Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur…

Leggi tutto

Dacci oggi il nostro crollo quotidiano

Il vero rischio è che i crolli in montagna non facciano più notizia. Colpa del riscaldamento globale? O punizione divina?

Leggi tutto

Quei 6.000 grazie alla Fondazione Montagna Sicura

“Siamo orgogliosi di festeggiare il superamento della ragguardevole cifra di 6000 like per la pagina Facebook”. Questo l’annuncio dato nella

Leggi tutto

Spariscono i ghiacciai, nascono nuovi laghi. Così in Valle d’Aosta cambia la montagna

L’andamento climatico degli ultimi decenni sta inequivocabilmente portando a una rapida contrazione dei ghiacciai, in termini sia di massa, sia

Leggi tutto

Quali interventi programmare se l’accesso ai rifugi diventa problematico

“I cambiamenti climatici e la gestione delle vie di accesso all’alta montagna” è stato il tema di un seminario svoltosi mercoledì 4 febbraio 2015 nell’Aula Magna dell’Università della Valle d’Aosta a conclusione del progetto di cooperazione transfrontaliera Alcotra “Eco innovation en altitude”…

Leggi tutto