Himalaya. E lo chiamano inverno

Mentre in diverse località delle Alpi il livello della neve raggiungeva e superava i due metri e i termometri erano inchiodati sotto lo zero, a partire dal 22 gennaio 2021 le stazioni meteorologiche del campo base all’Everest hanno riportato temperature massime sopra lo zero per otto giorni consecutivi. La massima laggiù si è registrata il 13 gennaio, quando la colonnina di mercurio ha raggiunto i 7 gradi. E’ quanto riferisce il sito della Nasa.

Leggi tutto

Letture. Gli anni ruggenti dei conquistatori del cielo

“I conquistatori del cielo. Gli anni ruggenti dell’alpinismo himalayano” di Scott Ellsworth edito recentemente da Corbaccio (404 pagine, 26 euro) racconta come, mentre cresceva la tensione fra le potenze europee negli anni Trenta del XX secolo, in Himalaya si stava combattendo una battaglia di altro genere.

Leggi tutto

Cinema. Bongiorno e il nuovo volto del Ladakh

Nicolò Bongiorno offre una nuova prova del suo talento di regista con “Song of the Water Spirits”, lungometraggio di un’ora e 40 minuti realizzato in Ladakh. Per le riprese ha trascorso tre interminabili anni in quella remota regione dell’India documentando la sfida di una società laboratorio incastonata tra le spettacolari vette dell’Himalaya, alla ricerca di una via “glocale” verso un “antico futuro”.

Leggi tutto

Spoon River sui tetti del mondo

Nuovi arrivi si registrano nell’immensa “collina dello Spoon River”, memoria di vite umane, che purtroppo è l’Himalaya…

Leggi tutto

Himalaya, i dannati del campo Yol

il milanese Lido Saltamartini con una minuscola macchina fotografica costruita con materiale di recupero documentò la prigionia di 10 mila ufficiali italiani nel campo inglese di Yol ai piedi dell’Himalaya…

Leggi tutto

Viagra dell’Himalaya ed effetto Chernobyl

Meglio sospettare dei funghi Yarchagumba, usati in Cina per curare molti tipi di mali, tra cui affezioni cardiache e renali oltre a essere noti come il “viagra dell’Himalaya”?

Leggi tutto

Viagra dell’Himalaya a peso d’oro

Il fungo-bruco Yarchagumba (Cordyceps sinensis) è pagato a peso d’oro dai cinesi. In alcune valli del Nepal e del Tibet è la prima fonte di guadagno. Quali sono i suoi requisiti?

Leggi tutto

Vie crucis, a ciascuno la sua

Circola in questi giorni l’immagine di un alpinista polacco dal volto devastato per una scarica di pietre durante un tentativo al K2 rivelatosi una via crucis…

Leggi tutto

Cancellato l’Annapurna Trail. Colpa del progresso

Il giro dell’Annapurna in Nepal non risulta più praticabile a piedi. Nuove strade e il recente terremoto hanno fatto sparire alcuni degli storici sentieri nepalesi, compreso l’Annapurna trail…

Leggi tutto

L’odissea del Nanga Parbat

Il polacco Tomek Mackiewicz, 42 anni, padre di tre figli, è stato lasciato in tenda a 7200m ormai agonizzante. La sua compagna di scalate Elisabeth Revol è stata invece raggiunta da un quartetto di alpinisti sopraggiunti con un elicottero e poi a piedi e aiutata a mettersi in salvo…

Leggi tutto

Elizabeth, inflessibile Sherlock Holmes dell’alpinismo

Si è spenta il 25 gennaio 2018 a 95 anni in un ospedale di Kathmandu Elizabeth Hawley. Americana, giornalista, viveva in Nepal da più di mezzo secolo ed era considerata il database vivente d e l l ‘ a l p i n i s m o himalayano…

Leggi tutto

Gli ottomila “ufficiali” e quelli in attesa di promozione

Una lista di 22 vette che superano gli ottomila metri è stata proposta all’Unione Internazionale delle Associazioni Alpinistiche: otto in più rispetto alle 14 “ufficiali”. L’argomento da tempo divide cartografi e alpinisti. Dal canto suo, l’UIAA evita però di prendere posizione…

Leggi tutto

Anche questa volta gli è andata bene

Valerio Annovazzi, classe 1958, ha una passione sfrenata per gli ottomila anche se il cardiologo gli ha più volte ripetuto che è matto…

Leggi tutto

Annapurna, l’ultima fatica. E’ il momento di brindare!

Nives Meroi e Romano Benet hanno mille ragioni per esultare e brindare. Con la riuscita scalata dell’Annapurna hanno completato la loro specialissima collezione di ottomila…

Leggi tutto

Gli Hunza il popolo piú longevo e felice?

Tra i post più visitati questa estate in mountcity.it, svetta lo scritto di Oriana Pecchio, medico di montagna, sulla dieta degli hunza (Il popolo hunza e l’elisir di lunga vita tra mito e realtà) benché la sua pubblicazione risalga all’ottobre 2015. Con piacere va ora segnalato che il sito eastonline.it, versione on line della rivista Eastwest disponibile in versione cartacea in italiano e inglese in 3 continenti, 22 paesi e 250 città del mondo (per informazioni scrivere a redazione@europeye.com), riprende l’argomento…

Leggi tutto

Lorenzo, non ti dimentichiamo

L’organizzazione e la supervisione delle attività del Lorenzo Mazzoleni Dispensary è affidata a Maria Assunta Lenotti, medico di Varese, alla quale si affiancano altri volontari italiani e pakistani.

Leggi tutto

Linea Nepal, un sostegno al Paese delle nevi

A distanza di un anno, le cifre del terremoto in Nepal sono impressionanti: oltre dieci milioni le persone coinvolte, più di trentamila i feriti e quasi diecimila le vittime. Dal patrimonio immobiliare mancano 511.000 case, totalmente rase al suolo…

Leggi tutto

Ande o Himalaya stesso ritornello. Montagne a secco, stop alle scalate!

I cambiamenti climatici non sono più una minaccia ma una realtà. Lo ha detto il presidente Obama a Yosemite, il famoso parco nazionale, istituito nel 1890, Patrimonio dell’umanità…

Leggi tutto

Salire sull’Everest? Un gioco (pericoloso) da ragazzi

“Sull’Everest in 500: una pericolosa forma di turismo”. Così la Gazzetta del 29 maggio 2016 titola la rubrica di Reinhold Messner. Che torna a battere il suo tasto preferito. Questo non è alpinismo, perlomeno non è alpinismo serio. Lo si era capito da tempo. Nel 2010 il tetto del mondo fu raggiunto da un ragazzino americano di 13 anni…

Leggi tutto

“Himalayan last day”. Mario Vielmo racconta la tragedia del Nepal

Oltre 8800 le vittime, migliaia i feriti, il patrimonio artistico-culturale in gran parte perduto. A un anno dal devastante terremoto, l’emergenza in Nepal non è cessata, ancora oggi i bisogni sono urgenti e gli aiuti non sufficienti…

Leggi tutto

Home video. Conrad Anker e il Meru, 87 minuti da brividi

Focus sul grande alpinismo al TrentoFilmfestival (28 aprile- 8 maggio) con il lungometraggio “Meru” ora anche in dvd distribuito dalla Universal. Il

Leggi tutto

Sacrificarsi per i compagni a quota ottomila. Tre esempi di generosità

La ragazza italiana che rinuncia “con grande generosità” alla vetta di un ottomila, a 70 metri di dislivello dall’obbiettivo “per

Leggi tutto

Quanto valgono le invernali compiute con clima estivo?

Anche in Himalaya le emergenze climatiche si fanno sentire e in qualche modo agevolano i cacciatori di exploit, ovviamente sponzorissatissimi e appoggiati incondizionatamente da consenzienti testate giornalistiche…

Leggi tutto

Nel Sikkim sulle orme di Maraini alla ricerca del “gigante sconosciuto”

Fosco Maraini che di toponimi orientali era pratico lo chiamava Cancenzongà. Vi era salito per un bel pezzo con gli

Leggi tutto

Mesta rinuncia. Nardi non sventolerà sul Nanga Parbat la bandiera dei Diritti umani

“La cosa che più mi dispiace non è tanto la rinuncia alla prima invernale, ma quella di non poter dare

Leggi tutto