Quale sci per far vivere la montagna?

Il principio era semplice: togliere, ovvero smantellare impianti vecchi, utilizzati poco, male e che non rendono. Tutto ciò per creare al passo Rolle, nelle Dolomiti, un’area a vocazione outdoor alternativa allo sci alpino. Ma il progetto fu bocciato. Ora al di là delle Alpi si annuncia un rinnovato dialogo tra ambientalisti e imprenditori dei Domaines Skiables de France (DSF) per definire quali saranno le stazioni sciistiche di domani.

Leggi tutto

Terrorismo verde? Mountain Wilderness: “Solo pesanti illazioni”

“Nessun legame con l’attentato di Passo Rolle”, precisa in un comunicato del 5 dicembre 2018 il presidente di MW Franco Tessadri facendo riferimento alle “pesanti illazioni, prive di riscontri, contro l’ambientalismo delle montagne” riportate dal quotidiano La Repubblica…

Leggi tutto

Dolomiti, quando gli impianti sono inutili

Togliere gli impianti a passo Rolle, crearne di nuovi a Cortina d’Ampezzo. In questi giorni su diversi fronti e con opposte prospettive si gioca il futuro delle Dolomiti. La proposta dell’azienda La Sportiva è quella più coraggiosa e innovativa e riscuote crescenti consensi. Prevede che passo Rolle diventi un’area aperta alle iniziative outdoor secondo le richieste del nuovo turismo…

Leggi tutto

Passo Rolle cancella il passato

“Un’area alternativa allo sci” viene definito il piano firmato dall’azienda “La Sportiva” per ridare slancio a Passo Rolle, nelle Dolomiti, che alla storia dello sci è sempre stato più che mai legato…

Leggi tutto