Letture. I sentieri della speranza

L’idea di sentiero si associa di solito alle discipline outdoor, alla civiltà contadina, all’ambiente montano e naturale in genere. I sentieri di cui narra il libro “Sentieri migranti” (Mursia, 194 pagine, 15 euro) di Alberto Di Monte sono l’esito di un calpestio reiterato, incessante, prolungato…

Leggi tutto

Sul sentiero di “papa Dvan Paule II”

“Viè dal papa Dvan Paule II” è il nome del sentiero scritto in dialetto cadorino. Sullo sfondo del cartellone all’inizio del sentiero compare l’immagine di Giovanni Paolo II, Karol Woytila. Al ritorno da una camminata sul monte Zovo, una trentina d’anni fa, il pontefice che amava la montagna venne circondato su questi prati dai contadini che gli corsero festosamente incontro. Molti valligiani qui lo ricordano ancora. Era l’11 luglio 1987 e il pontefice trascorreva le sue vacanze a Lorenzago di Cadore.

Leggi tutto

Sulle tracce degli “spalloni”

E’ on-line il sito ufficiale www.sentierideglispalloni.com, dove trovare i tracciati nati nelle terre di frontiera e di contrabbando fra Italia e Svizzera. Gli stessi dove i contrabbandieri salivano e scendevano passi impervi, per scambiarsi cibo e altri generi necessari per la sopravvivenza.

Leggi tutto

In moto sui sentieri? Può costare caro

I carabinieri forestali di Ormea, in Piemonte, hanno sanzionato cinque motociclisti sanremesi che, con moto da enduro, hanno percorso il cosiddetto sentiero della “Cannoniera” che dal passo del Tanarello conduce al rifugio “Don Barbera”. L’area, sul confine italo francese, è caratterizzata da svariate forme di carsismo ipogeo e pregevoli emergenze naturalistiche (tra cui una quarantina di endemismi esclusivi delle Alpi occidentali). Gli enduristi sono stati multati per un importo complessivo 1.500 euro.

Leggi tutto

Transumanza, quei sentieri da salvare

Da anni molte di queste vie non vengono più tutelate: poco alla volta l’agricoltura e l’industria stanno occupando i loro spazi. Chi si occuperà di un recupero nel quadro di un turismo sostenibile?

Leggi tutto

Itinerari verdi, il Piemonte fa scuola

La Rete degli itinerari escursionistici della Regione Piemonte è la vincitrice, per la categoria “Opere di mobilità dolce già realizzate”, della 7a edizione del Premio Go Slow, il più importante e unico riconoscimento italiano rivolto ai migliori progetti dedicati alla realizzazione di itinerari verdi.

Leggi tutto

Dove il Cai salva le montagne

Viene giudicato un flop il progetto “Save the mountains”, manifestazione supportata il 7 luglio dalla Sezione di Bergamo del Club Alpino Italiano con l’intento di entrare per la seconda volta nel Guinness dei primati, curiosa vocazione di questo affollato e glorioso sodalizio. Altra aria nel Veneto dove 300 volontari del Cai hanno ripristinato più di metà dei sentieri sconvolti dalla tempesta Vaia…

Leggi tutto

Sentiero? Purché sintetico

Dopo il red carpet da Rapallo a Portofino, nuovo exploit della regione Liguria: un sentiero interamente tappezzato di erba sintetica.

Leggi tutto

Valli del Verbano, nuova carta escursionistica

Più di 400 chilometri di percorsi di 106 sentieri rilevati direttamente tramite GPS. Tredici attributi tematici comprendenti difficoltà, tipo di fondo, fonti d’acqua, strutture ricettive, rilevanze storico artistiche: questi i numeri della nuova Carta dei sentieri al 25000 delle Valli del Verbano…

Leggi tutto

Sentieri sconvolti per 1800 chilometri

Dei 5.500 chilometri di sentieri presenti sulle montagne trentine, un terzo non è percorribile in seguito al maltempo dell’autunno scorso…

Leggi tutto

Liberati i sentieri dagli alberi caduti. Ma che fretta c’era?

Le piante sradicate dal vento che ingombravano i sentieri nel Bellunese in un caso sono state ridotte dai volontari del Cai in pezzi di un metro, un metro e mezzo. Per un loro utilizzo in ambito edile, a quanto osserva un ufficiale dei carabinieri forestali, i tronchi devono essere divisi in pezzi da almeno quattro metri, quattro metri e mezzo. Forse bastava che prima di operare si rivolgessero ai forestali…

Leggi tutto

Caduta massi, la Sat non ha colpe

La Società Alpinisti Tridentini, che in Trentino si occupa della manutenzione di migliaia di chilometri di sentieri alpini, non può essere ritenuta responsabile di un incidente avvenuto in un percorso montano inserito nell’apposito elenco della Provincia. Lo ha deciso il tribunale di Trento.

Leggi tutto

Niente moto sui sentieri. Conferma dal Tribunale di Torino

Il Tribunale Civile di Torino ha confermato la legittimità della norma contenuta nella Legge Regionale n. 32/82 con cui il Piemonte ha vietato tutti i percorsi motoristici sui sentieri di montagna, tranne quelli espressamente autorizzati  dai Comuni per la pratica del trial…

Leggi tutto

“Dissuasori” sui sentieri, così si fermano gli importuni

Un “deterrente” per le orde di barbari che salgono al laghetto Sorapis nelle Dolomiti? L’idea piuttosto bislacca di rimuovere dal sentiero due comode passerelle è venuta al Gruppo escursionistico Raseti dee Guaive di Padova ed è ripresa dal Corriere delle Alpi del 4 settembre 2018…

Leggi tutto

Bici sui sentieri? Decidano i sindaci

In Alto Adige viene demandato ai sindaci il potere di vietare il transito con biciclette sulla rete sentieristica o singoli tratti della stessa.Lo ha deciso la Giunta Provinciale…

Leggi tutto

Per un decalogo della segnaletica dei sentieri

L’argomento della segnaletica è di grande attualità dal momento che il ministro dei Beni culturali Franceschini ha annunciato la realizzazione dell’atteso catasto dei sentieri, in via di realizzazione con il Club Alpino Italiano…

Leggi tutto

Caro sentiero, quanto mi costi!

Senza manutenzione collettiva e collettivo impegno, i sentieri spariscono come i canali marini che vanno costantemente drenati. Ben venga dunque il fondo istituito dalla Regione Lombardia…

Leggi tutto

Quelle criminali trappole anti-ciclisti sui sentieri

“Da Novara al Circeo, dal Vesuvio al Conero”, spiega Federica Cravero sulla Stampa del 10 ottobre 2016, “le cronache raccolgono una vasta collezione di ostacoli piazzati apposta per far male ai ciclisti: filo spinato o cavi d’acciaio, rami piegati sui sentieri o cocci di vetro lasciati a terra”…

Leggi tutto

Quando la segnaletica rappresenta un invito a… perdersi. Urge un catasto dei sentieri!

Durante la traversata dal rifugio Stoppani (Lecco) al piccolo paese di Roncola (Bergamo) nelle Prealpi lombarde si possono trovare ben

Leggi tutto

Camminate gente! Il Piemonte stanzia 12 milioni

In Italia da tempo si chiede l’inserimento nella Costituzione della tutela dei sentieri con una legge che li tuteli come

Leggi tutto

Sicuri con la neve? Il vero pericolo è il ghiaccio sui sentieri a tutte le quote

Per essere imbiancato, il paesaggio lo è. Ma la crosta di neve è sottilissima e lascia affiorare sassi ed erbacce

Leggi tutto

Salutarsi? Viene naturale incontrandosi sui sentieri

Ognuno di noi più o meno in montagna sembra felice di scambiare un saluto con quelli che incontra sul sentiero. E senza che nessuna circolare, per fortuna, gliel’abbia imposto…

Leggi tutto

Le due turiste e la bimba recuperate di notte a Punta Mesco. Segnaletica carente e nessun avviso di pericolo su un sentiero tanto frequentato!

“Martedi 29 settembre 2015. Due escursioniste tedesche accompagnate da una bimba di quattro anni hanno smarrito il sentiero ieri sera nella

Leggi tutto

Vie storiche. Verso Punta Mesco, ingannati dalla segnaletica

Abbiamo lasciato Punta Mesco da una decina di minuti. Guardo a terra per non inciampare nei grossi sassi. All’improvviso scorgo due piedini delicati, nudi, di una giovane in due pezzi…

Leggi tutto

L’ardua scalata alla libertà in 30 itinerari

In occasione dei 70 anni dalla Liberazione, è in edicola al prezzo di 12,90 euro il volume “Sui sentieri della libertà” in vendita assieme al Corriere della Sera e alla Gazzetta dello Sport…

Leggi tutto