Canton Ticino. Il paradiso ritrovato di Monte Verità

Composto da 16 tele, “Il chiaro mondo dei beati” di Elisàr von Kupffer e Eduard von Mayer è un dipinto circolare scenico di quasi 9 metri di diametro realizzato sullo stile dei modelli romantici e preraffaeliti. Dal 1° aprile e fino al 1° novembre è possibile ammirarlo al Complesso Museale di Monte Verità nei pressi di Ascona (Canton Ticino).

Leggi tutto

Cartografia svizzera, un mito in bilico

Un popolo serioso e coscienzioso come quello svizzero è anche capace di svolazzi burleschi assolutamente imprevedibili. Albano Marcarini, urbanista milanese che scrive guide, compila mappe e dipinge acquerelli, spiega come in certi luoghi remoti il cartografo di turno della Confederazione si sia lasciato andare all’unica occasione che non gli era concessa: la creatività…

Leggi tutto

La diga alpina che produce energia solare

La prossima estate nella Confederazione prenderà avvio il progetto solare sulla diga di Muttsee (nella foto), nel Canton Glarona, a 2.500 metri di quota. Particolare importante. Contrariamente agli impianti in pianura, gli impianti fotovoltaici alpini generano circa la metà della loro produzione di energia durante il semestre invernale.

Leggi tutto

Sciare in Svizzera, le due verità

“In Italia il settore del turismo bianco sta subendo una grande crisi economica. In Svizzera, invece, gli impianti sono aperti e i contagi calano”. Che cosa c’è di vero in questa affermazione? Ed è giustificato quanto ha sostenuto il consigliere del Ministro della Salute Walter Ricciardi durante la trasmissione “Che tempo che fa”? “La catena dei contagi è stata ricostruita”, disse Ricciardi, “gli inglesi sono andati a sciare in Svizzera, dove hanno tenuto aperti gli impianti sciistici e una maestra è tornata a scuola e ha infettato tutti i suoi allievi. Da lì poi la variante inglese si è sparsa nel resto d’Europa”.

Leggi tutto

Lo ski-pass salvaghiacciai

Dal 4 aprile 2056 in avanti il ghiacciaio Vorab tra i cantoni di Glarona e dei Grigioni dovrà considerarsi pressoché estinto e comunque non più utilizzabile per gli sport invernali. Per quella data a Laax è in vendita uno ski pass molto, molto particolare…

Leggi tutto

Artesulcammino. La Svizzera dipinta che conquistò i parigini

L’esperta Flavia Cellerino, storica e appassionata di montagna, offre questa volta ai lettori di MountCity l’occasione d’incontrare lo svizzero Caspar Wolff (1735-1783) i cui dipinti fecero conoscere nel Settecento le meraviglie delle Alpi svizzere al grande pubblico parigino.

Leggi tutto

Sciare in Svizzera, istruzioni per l’uso

Quasi cinquemila casi di coronavirus al giorno, terapie intensive piene, medici malati. Per l’Oms Ginevra è un epicentro europeo ma la stagione dello sci in Svizzera inizia lo stesso. Tra sabato 28 novembre e il 19 dicembre aprono gli impianti praticamente in tutti i comprensori. Ovviamente con misure anti Covid che sono spiegate in un video da Francesca Leoni, responsabile dei protocolli di sicurezza di Airolo-Pesciüm, ski area del Canton Ticino a un’ora appena da Lugano.

Leggi tutto

Confini senza pace. Anche con la Svizzera urge un’intesa

il rifugio Guide del Cervino sul Plateau Rosa nel comune valdostano di Valtournenche è attraversato dal confine italo-svizzero. Secondo le autorità svizzere, il confine va adeguato alla nuova morfologia alpina. L’Italia opta invece per lo status quo. Quanto ancora occorre aspettare perché la matassa venga sbrogliata da un’apposita commissione?

Leggi tutto

Passo del Baldiscio, dove il confine è mobile

Un’antica vertenza fra italiani e svizzeri riguarda il passo del Baldiscio che collega la Val Mesolcina con la Val San Giacomo, i Grigioni con la Lombardia, la Svizzera con l’Italia. Un “caso” che ha provocato qualche ruggine tra i due Paesi e che Albano Marcarini rievoca per i lettori di mountcity.

Leggi tutto

Tutti a scuola, tutti a sciare?

Le settimane bianche, un’irrinunciabile tradizione delle scuole svizzere, nacquero settant’anni fa nella Confederazione che nel 2014 lanciò un’iniziativa a favore degli sport invernali: la piattaforma GoSnow per permettere alle scuole di trovare le offerte più vantaggiose di alloggi e impianti di risalita allo scopo di organizzare “campi per gli sport della neve”. Ecco come le settimane vengono organizzate e sostenute dal governo federale.

Leggi tutto

Italiano o svizzero? Il rifugio conteso

Una Commissione paritetica italo svizzera, insediata nel 2018 (come informò quell’anno mountcity), non è ancora riuscita a sbrogliare la matassa. A chi appartiene tra i ghiacci del Plateau Rosa il rifugio “Guide del Cervino” posto a 3.480 metri di quota? Le trattative stanno per riprendere…

Leggi tutto

L’ondata verde in Svizzera

Il Partito ecologista (Verdi) guadagna 17 seggi in Consiglio nazionale, ossia il più alto numero strappato da un partito dall’introduzione del sistema elettorale proporzionale nel 1919.

Leggi tutto

Salvataggio per il Morteratsch. Niente requiem (per ora)

Un progetto per salvare il ghiaccaio dei Grigioni si basa sullo sfruttamento delle stesse quantità d’acqua perdute a seguito dello scioglimento. La realizzazione è affidata al glaciologo Felix Keller.

Leggi tutto

I volti del nazismo nel museo tra le Alpi

L’impressionante raccolta di “visages du role” nel nuovissimo Muzeum Susch in Bassa Engadina capita a proposito: ottant’anni fa Hitler innescò la miccia che brucerà il mondo intero gettando gli ultimi spiccioli di pace…

Leggi tutto

Vette d’artificio

L’inaugurazione della 5a edizione di “Vette d’artificio” a oltre 1.700 metri di altitudine, definita l’unica rassegna piromusicale “in vetta”, è in programma sabato 27 luglio alla Piana di Vigezzo. Lo spettacolo si preannuncia allettante benché nella vicina Svizzera abbiamo impedito la vendita dei “fuochi”…

Leggi tutto

Carichi di bricolle e gioia di vivere

Una giornata ricca di emozioni e di amicizia quella del 29 giugno 2019, che rimarrà sempre un dolcissimo e piacevolissimo ricordo. La racconta Nori Botta, presidente nell’Ossola dell’Associazione degli Spalloni.

Leggi tutto

Pizzo Cengalo, imprevedibile la frana?

Per il procuratore svizzero Maurus Eckert, “l’evento in quel momento era imprevedibile, motivo per cui nessuno può essere accusato di negligenza”. Ma forse, con un comportamento diverso, quel 23 agosto 2017 gli otto escursionisti rimasti sepolti si sarebbero potuti salvare…

Leggi tutto

Svizzera poco selvaggia

Solo sul 17% (poco più di 7.000 chilometri quadrati) del territorio svizzero sono ancora presenti aree con natura che si presume incontaminata…

Leggi tutto

Sasc Furä di nuovo raggiungibile

E’ di nuovo raggiungibile la capanna Sasc Furä nella svizzera val Bondasca, dal 23 agosto 2017 chiusa dopo l’apocalittica frana scesa quel giorno dalla parete nord est del Pizzo Cengalo.

Leggi tutto

Care mucche, mangiate più aglio

Ogni anno questi capi di bestiame al pascolo emettono milioni di litri di metano. Si tratta di un gas a effetto serra il cui impatto sull’atmosfera contribuisce in modo significativo al cambiamento climatico. Ma il rimedio c’è… 

Leggi tutto

Gli ultimi pastori erranti

In Svizzera il portoghese José Carvalho trascorre l’estate con le sue 800 pecore in un alpeggio tra le montagne del cantone Grigioni. In inverno viaggia attraverso il distretto di Winterthur, vicino a Zurigo, con circa 450 animali, sempre alla ricerca di un pascolo dove le sue pecore e il suo asino possano brucare…

Leggi tutto

Fronte ecologista. Mobilitazione in Svizzera

Il 15 marzo 2019, giornata mondiale del clima, il fronte ecologista elvetico intende portare in strada 100mila persone. Sarebbe la più grande manifestazione nella Confederazione dal 1991…

Leggi tutto

Skating express sulla scia di Björn

Il norvegese Björn Dählie (1967), campione di sci di fondo considerato di maggiore successo di tutti i tempi, ha visitato con il Glacier Express cinque località svizzere dove gli sci stretti sono di casa offrendo incomparabili esempi di stile…

Leggi tutto

Con le corna o senza? Referendum in Svizzera

I cittadini elvetici si pronunciano il 25 novembre 2018 sulle vacche e più precisamente sulle loro corna…

Leggi tutto

Tempo di wurstel al Bernina

Un gigantesco wurstel di vetroresina accoglie i ciclisti sulla soglia dell’Ospizio del Bernina. Non un wurstel qualsiasi, bensì un bratwurst, incolore e imbottito non si sa di che cosa dal momento che all’assaggio, nella versione commestibile, risulta piuttosto insapore…

Leggi tutto